Pardini GPR1 Evo

 

Il programma di rinnovamento attuato da Pardini Armi sulla sua gamma di armi per il tiro accademico non poteva escludere la più recente proposta del produttore toscano, la carabina ad aria compressa GPR1.
La GPR1 fino a oggi è stata offerta in un allestimento base e due allestimenti evoluti, TOP e PRO, accomunati dalla medesima impostazione meccanica ma distinti per il livello dell'accessoristica impiegata. Se il primo, infatti, rappresenta nel nome e di fatto il top della gamma, il Pro viene fornito in un allestimento semplificato che consente di accedere comunque a un'arma precisa, affidabile, efficiente e modulare ma con un significativo risparmio sul prezzo d'acquisto. Novità 2016 è l'allestimento EVO che va idealmente a collocarsi tra i due già a catalogo, condividendone l'impostazione meccanica. Numerose le modifiche apportate:
- sono nuovi i decori, quelle tre linee parallele che costituiscono il marchio di fabbrica Pardini, ora non più semplicemente fresate sul calcio ma vere e proprie asole passanti;
- nuova è la finitura della canna, ora inox lucido e non più brunita;
- innovativo il poggia-mano, che porta in sé il meglio dei due accessori finora forniti: è realizzato in legno, materiale particolarmente gradevole per la mano del tiratore, e presenta un apice in alluminio, che consente l'applicazione dei contrappesi frontali oltre a quelli contenuti al suo interno. Questo accessorio è stato sviluppato sulle specifiche richieste dei tiratori del Team Pardini, in particolare di Petra Zublasing (Campione del mondo 2014 della specialità AR40), che aveva espresso il desiderio di veder realizzate in legno tutte le parti a contatto tra il corpo e la carabina.
La GPR1 presenta inoltre il nuovo scatto “crio-desmodromico”, realizzato con componenti in acciaio trattati criogenicamente, che va a equipaggiare tutte le armi ad aria compressa di nuova produzione Pardini.
La dotazione di base della Evo ricalca quella della Pro, con calciolo MEC Contact III, diottra Centra Pro 57, tunnel Centra Score M22 (o M18) mentre, per quanto riguarda porta-diottra e porta-tunnel, fa riferimento all'allestimento Top.

Componentistica modello EVO

Diottra Centra Pro 57, tunnel Centra Score M22, calciolo MEC Contact III, poggiamano in ergal e legno con set di pesi interni ed esterni (10), set di pesi per poggiaguancia slim destro o sinistro (3) e porta tunnel (10). L’impugnatura è disponibile in 3 misure per tiratori destrimani (S-M-L) e una per mancini (M).

DOTAZIONE TECNICA E ACCESSORI

Ponte porta-diottra regolabile (art. R580)
Ponte porta-tunnel regolabile (art. R581)
Distanziale inox 5 mm, 6 g (art. R540)
Distanziale inox 7,5 mm, 9 g (art. R539)
Diottra Centra Pro 57 (art. R584)
Tunnel Centra M18 - M22 (artt. R586/18 – R586/22)
Poggiamano in legno ed Ergal
Peso poggiamano 35 g (art. R545)
Peso poggiamano in tungsteno 80 g (art. R545/T)
Poggiaguancia Slim destro (art. R505/R)
Poggiaguancia Slim sinistro (art. R505/L)
Peso poggiaguancia inox 60 g (R541)
Peso poggiaguancia tungsteno 40 g (R587/T)
Calciolo MEC Contact III (art. R582)
Contrappeso volata 13 g (art. R542)